Cardiologia

La Cardiologia è una branca della Medicina che si occupa della diagnosi e della cura di malattie cardiovascolari acquisite o congenite. Le patologie cardiache sono purtroppo molto frequenti nei nostri animali domestici ed un ritardo nell’ analisi del caso clinico in questione può determinare la comparsa di segni di scompenso cardiaco che possono mettere in pericolo la vita del paziente o limitarne la sua qualità. Età, razza e sesso dell’animale sono fattori molto importanti per la prognosi e la cura delle malattie cardiache. Per quanto riguarda la razza, possiamo constatare che la spinta della selezione nei riguardi di caratteristiche estetiche ha causato l’aumento dei difetti congeniti cardiovascolari ed in tal senso l’età è un altro indicatore essenziale al fine della diagnosi. La visita clinica cardiologica inizia con un'attenta anamnesi per poi proseguire con l'osservazione del paziente e con una valutazione di possibili alterazioni respiratorie, presenza o meno di ascite e di altri sintomi più o meno evidenti, debolezza e tosse. L'esame fisico durante la visita cardiologica risulta importante non solo per l'effettuazione dell'auscultazione cardiaca e polmonare ma anche per la valutazione del colore delle mucose orali, congiuntivali e genitali, la misurazione del tempo di riempimento capillare, delle giugulari e dei polsi femorali. Al termine della  visita clinica, il veterinario deciderà quale esame richiedere per l'approfondimento del caso clinico: l’esecuzione di esami strumentali come l’elettrocardiogramma, lo studio radiografico del torace e l’ecocardiografia color doppler. Tutto ciò consentirà di individuare il tipo di cardiopatia, di iniziare eventualmente una terapia mirata e di eseguire l'adeguato monitoraggio clinico.