Anche i nostri animali, proprio come noi, hanno bisogno di essere puliti per mantenere una perfetta igiene.

Sebbene cani e gatti dedichino del tempo a pulirsi da soli, le loro pulizie non sono complete e hanno bisogno dell’aiuto umano. Ecco, allora, qualche utile consiglio per pulirli nel modo corretto.

Spazzolare con regolarità

La prima cosa da fare è spazzolare periodicamente i tuoi amici a quattro zampe, così da eliminare terra, sporcizia e pelo morto (importante anche nei gatti, visto che così si limitano le quantità di pelo ingerito).

Esistono spazzole diverse a seconda del pelo: se il pelo è corto, meglio prediligere le setole morbide; se il pelo è medio, meglio quelle con setole dure; se è lungo, è preferibile usare le spazzole con punte arrotondate.

Lavare con i prodotti giusti

Il ph degli animali è differente da quello umano, motivo per cui lo shampoo che usiamo per noi non va bene per cani e gatti.

Si dovrebbero pertanto acquistare prodotti dedicati in negozi specializzati, e fare attenzione a certe regole prima di procedere con il lavaggio.

Per quanto riguarda i cani, questi non dovrebbero essere lavati spesso - massimo una volta al mese - e sicuramente non quando sono ancora cuccioli, perché non hanno ancora sviluppato le difese immunitarie per poter resistere ad eventuali sbalzi di temperatura che potrebbero causare malattie.

Lavaggi frequenti, inoltre, potrebbero far seccare la pelle dei nostri amici pelosi, che sarebbero quindi più esposti a batteri e parassiti.

Attenzione anche a non far andare l’acqua nelle orecchie, poiché l’acqua che si deposita nel canale uditivo potrebbe causare infiammazioni e infezioni.

Per quanto riguarda i gatti, invece, sarebbe meglio abituarli fin da piccoli, dato che i felini non amano molto l’acqua. Anche in questo caso, utilizza prodotti specifici e fai attenzione a non far andare l’acqua in orecchie e occhi.

Per un bagnetto più semplice, spazzola il pelo prima di bagnarlo, così sarà più facile districarlo.

A fine bagno, tampona delicatamente il tuo animale con asciugamani.

Pulire zampe e orecchie

Tra le zone del corpo che tendono a sporcarsi di più, vi sono sicuramente le zampe e le orecchie. 

Pulisci le zampe con un panno inumidito con acqua ed eventualmente detergenti specifici per animali - NON usare detergenti umani o prodotti potenzialmente nocivi, come la candeggina o altri detersivi. 

Con la pulizia delle zampe, non solo proteggerai il tuo amico peloso da infezioni, ma allo stesso tempo eviterai che ti porti germi in casa.

Per le orecchie, invece, non usare mai cotton fioc, perché i tuoi amici pelosi potrebbero muoversi mentre provi a pulirli, rischiando di farsi male.

Usa, piuttosto, della garza o un panno, insieme a delle soluzioni specifiche per le orecchie degli animali. Una pulizia regolare eviterà depositi di cerume e, di conseguenza, possibili infezioni.

Non dimenticare i denti

A molti sembrerà strano, ma esistono spazzolini e dentifrici creati appositamente per gli animali. È importante utilizzarli con costanza, quando il tartaro inizia a formarsi, perché la placca batterica potrebbe causare diversi problemi, non soltanto a denti e gengive, ma anche a fegato e cuore, qualora dovessero svilupparsi infezioni e infiammazioni.

Oltre a un'accurata pulizia, ti ricordiamo che i controlli periodici dal veterinario sono necessari per mantenere il tuo cane o gatto in buona salute.

Per prenotare una visita, chiamaci al numero 091 647 00 57 o contattaci tramite l’apposito form sul sito.