La pandemia ha influito negativamente anche sulla salute dei nostri amici a quattro zampe. Maggiore sedentarietà e lunghe giornate trascorse in casa hanno, infatti, messo a dura prova la forma fisica dei cani. Ecco, allora, tre utili consigli per rimettere in forma i nostri fidati compagni ed eliminare i chili di troppo accumulati negli ultimi mesi.

1. Tieni sotto controllo l’alimentazione.

Questo punto non è affatto scontato. Spesso, si tende a esagerare con l’erogazione di cibo, sia per inconsapevolezza del fabbisogno giornaliero dell’animale, sia perché mossi da un sentimento di “pietà” che spinge i proprietari a riempire la ciotola del cane a ogni minimo cenno di fame. Bisognerebbe desistere dal farlo e, soprattutto, sarebbe necessario capire più a fondo il tipo di alimento che si sta somministrando al proprio animale, secco o umido che sia, accertandosi che sia di qualità e che il livello proteico sia adeguato: troppe proteine in un cane pigro, infatti, rischierebbero di generare l’effetto opposto, trasformando l’energia in grasso.

Tendenzialmente, i cani di taglia grossa più sedentari e quelli sterilizzati tendono ad accumulare più peso rispetto ai cani di taglia piccola, che hanno un metabolismo più accelerato e, pertanto, hanno bisogno di un numero maggiore di proteine.

Chiedi al tuo veterinario di fiducia quale sia l’apporto proteico consigliato per il tuo amico a quattro zampe oppure fatti consigliare un nutrizionista per cani che possa guidarti nella scelta dell’alimentazione più corretta.

2. Presta attenzione a eventuali allergie e intolleranze.

Se il tuo animale dovesse manifestare sintomi come diarrea, vomito e dermatite, parlane con il tuo veterinario, perché potrebbe dipendere da allergie e intolleranze provocate da determinati tipi di alimenti. In quel caso, diventerà necessario cambiare dieta, a favore di un’alimentazione più congeniale alla situazione del tuo amico peloso.

Dovresti anche evitare la somministrazione di cibo umano al tuo cane, perché ci sono determinati alimenti che per noi umani sono completamente innocui, ma che potrebbero diventare nocivi per gli animali. Alcuni esempi: caffè, uva, agrumi, lievito, alcool, cipolle, aglio, erba cipollina, avocado e zucchero. La lista non finisce qui, per cui meglio desistere dal dare il nostro cibo al cane.

3. Fai muovere il tuo cane con regolarità.

Con l’arrivo della primavera, si potrà approfittare per fare lunghe passeggiate insieme al proprio cane, in modo tale che possa tenersi in movimento e bruciare le calorie necessarie, attivando così anche il metabolismo. L’ideale sarebbe far muovere il tuo cane ogni giorno per almeno 30 minuti, che si tratti di passeggiate, corse o giochi. Come negli esseri umani, lo sport svolge un ruolo fondamentale anche nella salute fisica e psicologica degli animali: si allenta lo stress, il cane è più felice, migliorano le articolazioni, le capacità respiratorie e la forma fisica.

È anche importante conoscere il peso medio del tuo cane e monitorarlo regolarmente, così da verificare eventuali aumenti sulla bilancia. In quel caso, sarà più facile intervenire con l’aiuto del tuo veterinario per aggiustare il tiro e attuare tutte le azioni possibili per far tornare il tuo cane in forma.

Considera che un cane si definisce sovrappeso quando il suo peso supera del 10-20% il suo peso ideale; mentre si considera obeso oltre il +20%. Questa condizione incide non soltanto nella forma fisica dell’animale, ma anche nel suo benessere in generale, poiché un cane sovrappeso o, peggio ancora, obeso, avrà una prospettiva di vita minore e una maggiore capacità di sviluppare malattie come cancro, diabete e patologie cardiache.

Mantenere il proprio cane in forma si rivela, pertanto, un presupposto imprescindibile per la buona salute del tuo animale e una migliore qualità della vita.

Se vuoi prenotare una visita per il tuo amico a quattro zampe, contattaci al numero 091 647 00 57 o contattaci tramite l’apposito form sul sito.