Insieme al sole e al caldo, l’estate porta con sé anche tutta una serie di malattie e patologie che colpiscono i cani. Quali sono e come fare per proteggere i nostri amici a quattro zampe? Ecco, di seguito, un elenco delle principali malattie estive e i nostri consigli per combatterle.

  • Leishmaniosi

La Leishmaniosi è una malattia che viene trasmessa al cane tramite i flebotomi o pappataci, insetti di piccole dimensioni simili alle zanzare (misurano circa 2-4 mm) che si cibano di sangue e, tramite questo, veicolano con le loro punture il Leishmania Infantum,responsabile della malattia. 

Questi parassiti sono molto pericolosi per i cani soprattutto d’estate - generalmente tra maggio e ottobre - e in ambienti umidi, dove proliferano più facilmente. 

È bene fare attenzione a determinati segnali nel nostro cane per prendere in tempo la Leishmaniosi e agire tempestivamente, poiché una diagnosi precoce può fare la differenza.

Per approfondire l’argomento e verificare tutti i segnali della malattia, leggi il nostro articolo sulla Leishmaniosi cliccando qui.

  • Infezioni gastrointestinali

Tra cambiamenti nella dieta e cambi di temperatura, la bella stagione aumenta il rischio di infezioni intestinali come la gastroenterite. Per questo è necessario mantenere il cane sempre ben idratato e fornirgli alimenti leggeri e facilmente digeribili. Evita, pertanto, di dare al tuo animale i tuoi avanzi, perché ciò che mangiamo noi umani non è adatto ai nostri amici a quattro zampe.

Attenzione anche al cibo lasciato nella ciotola per troppo tempo o conservato in luoghi caldi, poiché si deteriora facilmente, causando problemi intestinali, così come l’acqua stagnante, che deve quindi essere cambiata spesso per essere sempre fresca e pulita.

Ricorda, inoltre, di non far passeggiare il cane nelle ore più calde, in modo da scongiurare eventuali colpi di calore che potrebbero causare dissenteria e vomito. Se dovesse capitare, rivolgiti al tuo veterinario di fiducia per un controllo.

  • Otite

L’otite è molto frequente nel periodo estivo, dato che i batteri tendono a proliferare a causa delle alte temperature e dell’umidità. 

Sebbene l’otite possa colpire tutte le razze, vi è una maggior predisposizione per i cani con le orecchie lunghe, per via della maggiore difficoltà nel far circolare area nelle zone interne dell’orecchio. Pertanto, presta maggior attenzione a segnali come lo scuotere spesso la testa o il grattarsi spesso l’orecchio, se il tuo animale presenta questa caratteristica. Anche in questo caso, è fondamentale un controllo da parte di un medico veterinario per diagnosticare l’infezione e, allo stesso tempo, indicare i corretti farmaci per curarla.

I controlli periodici sono necessari per mantenere il tuo cane in buona salute, ancor di più in periodi più problematici come l’estate. Prenota una visita per il tuo cane, chiamandoci al numero 091 647 00 57 o contattandoci tramite l’apposito form sul sito.