Pronti per le vacanze? Si parte! E cosa c’è di più bello se non passarle insieme al proprio cane o gatto? Partire con i propri piccoli amici è una gioia, ma anche un grande impegno.

Questo significa che bisogna programmare bene il viaggio e renderlo il più confortevole e il meno stressante possibile: non dimentichiamo infatti che gli animali domestici sono abbastanza abitudinari, con una routine scandita da riti e orari piuttosto regolari, come la pappa, la passeggiata, il ritorno a casa dei padroni… e una vacanza può in un certo senso essere destabilizzante perché intacca queste piccole grandi certezze.

Anche se viaggiare con il cane o con il gatto può essere un’esperienza non semplice, è sicuramente da vivere: bastano alcuni piccoli accorgimenti per partire in tutta tranquillità. Vediamo quali.

 

Viaggiare con cane o gatto: cosa fare prima di partire

 

Il mio cane o il mio gatto sta bene?

Valutatelo insieme al veterinario: un check up generale prima di partire sarà utile per accertarsi dello stato di salute del vostro amico a quattro zampe e vi darà la giusta serenità per portarlo con voi senza problemi. Senza dimenticare di effettuare le vaccinazioni necessarie, se è il caso.

Il mio pet può viaggiare?

Anche gli animali domestici hanno bisogno di documenti per viaggiare: prima di tutto, il libretto sanitario, compilato e aggiornato, da portare con sé anche su territorio nazionale; nel caso di viaggio all’estero, il cane e il gatto hanno bisogno di passaporto per animali da compagnia (Pet Passport) per viaggiare attraverso gli Stati dell’Unione Europea e verso gli Stati terzi, oltre che di eventuale documentazione o certificazione richiesta nel paese di destinazione. È importante anche accertarsi sulle eventuali restrizioni nei paesi di arrivo: alcune nazioni prevedono infatti una quarantena prima di permettere l’ingresso ad ogni animale da compagnia.

Cosa metto nella valigia del mio cane o gatto?

Non dimenticate di portare tutti gli oggetti indispensabili: la ciotola, un dispenser per l’acqua, il cibo abituale, i sacchetti igienici, la lettiera, il guinzaglio e la museruola; eventuali farmaci abituali, qualcuno dei giochi preferiti, degli indumenti familiari che possano aiutare il cane o il gatto a rilassarsi e un piccolo kit di primo soccorso. Se il vostro pet è un po’ ansioso e il viaggio può aumentare lo stress, si può valutare qualche rimedio naturale per aiutarlo a rilassarsi.

 

Si parte: il viaggio con cane e gatto

Visita fatta, documenti ok, valigia pronta. È l’ora di mettersi in viaggio! Ecco alcuni consigli da adottare secondo il mezzo di trasporto scelto.

a) Automobile

Una cosa è certa: prima si abituano i cuccioli a viaggiare in auto, meno vivranno il trasporto come un fattore di stress e più come un’esperienza positiva. Ricordate che gli animali di piccola taglia devono viaggiare in un trasportino o sul sedile posteriore con la cintura omologata; il portabagagli è invece destinato a quelli di taglia grande. Attenzione alla cinetosi (il mal d’auto): i sintomi sono agitazione, perdita di saliva e vomito; anche in questo caso, l’abitudine ad andare in auto sin da cuccioli può aiutare a diminuire l’entità dei sintomi. Inoltre, se il viaggio è lungo, programmate delle soste per sgranchire zampe, per eventuali bisognini e per dare dell’acqua fresca.

b) Aereo

Posso viaggiare in aereo con cane e gatto? È questa la domanda che si pongono molti padroni di animali domestici. Quasi tutte le compagnie aeree lo consentono, ma bisogna prestare attenzione alla normativa sanitaria vigente nei paesi di destinazione o di scalo, mentre per quanto riguarda il viaggio tout court, gli animali di piccola taglia possono essere portati a bordo in un trasportino, mentre quelli di taglia grande in apposite stive. I cani guida di passeggeri non vedenti viaggiano a bordo, con museruola e guinzaglio.

c) Nave

Andare in nave con gane e gatto è possibile, purchè l’animale sia in possesso di certificazione antirabbica. Cani e gatti di piccola taglia possono entrare in cabina, mentre quelli grani viaggiano in appositi spazi e possono andare sul ponte purchè siano al guinzaglio e abbiano la museruola.

d) Treno

Mentre cani di piccola taglia, gatti e piccoli animali da compagnia possono viaggiare gratuitamente in treno, purché stiano nell’apposito trasportino, i cani di grossa taglia invece sono ammessi solo pagando il biglietto e devono avere guinzaglio e museruola. Inoltre tutti devono avere la documentazione come il libretto sanitario e l’eventuale pet passport nel caso di viaggi all’estero.

 

In vacanza a Palermo con cane e gatto: l’assistenza veterinaria di Animal Hospital

 Per chi sceglie Palermo come meta delle proprie vacanze con cane o gatto, la nostra struttura offre tutta l’assistenza necessaria per ogni eventuale problema possa verificarsi in viaggio, da un malessere dell’animale a un vaccino da effettuare. La Clinica Veterinaria Animal Hospital sarà aperta tutta l’estate, a disposizione per visite, controlli e interventi. Non solo: in clinica parliamo inglese, francese e cinese!

  • Do you need a vet in Palermo? We speak English and Chinese
  • Avez-vous besoin d'un vétérinaire à Palerme? Nous parlons français!